Lecce 6/10/14 – IL GIORNO DELL’UTOPIA

Clicca sulla foto e vai sul sito ufficiale
Clicca sulla foto e vai sul sito ufficiale

IL GIORNO DELL’EUTOPIA
No panic per la pioggia. Nulla scalfisce la giornata, tanto meno intralcia il gran numero di attività che dallo spazio pubblico si trasferiscono al Must – Museo Storico della Città di Lecce; al Teatro Greco Politeama; al Castello Carlo V; all’Istituto Galilei Costa; al Teatro Paisiello e Manifatture Knos.

QUI IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
– 11:30 Quartiere Leuca: “Il Mio Quartiere”, con l’Orchestra popolare di Via Leuca in via degli Scarpari (altezza dei Ponticelli)
– 12:00 presso il Pub la “Negra Tomasa” : “Pranzo sociale. La famiglia a tavola”. Porta una pietanza preparata in casa e prendere posto a tavola.
– 13:30 Teatro Politeama Greco: coro “Terra Mia Casa Mia” con Nandu Popu (inizio prove ore 12:00).

WORKSHOP E LUAC:
MUST: (Arte, Educazione, Diritti)
LUAC “Cittadinanza Europea” (DEMOCRAtopia), con Stefania Xidia
LUAC “Collaborazione internazionale e ruolo dell’arte nel cambiamento sociale” (ARTopia), con Assen Assenov
LUAC “Pesca sostenibile e tutela del mare” (ECOtopia).
Workshop con David Mayaan
Laboratorio per la creazione di “Lampioni di Carta”, a cura del Circolo culturale Ghetonia di Calimera
Laboratorio dedicato alla costruzione di maschere, a cura di BigSur
Laboratorio di decorazione a cura di Div.ergo
Laboratorio di teatro delle ombre, per ragazzi e adulti
Lezione di “LIS”, lingua italiana dei segni

CARLO V (Laboratori – luogo del fare)
Laboratori d’arte curati dal Liceo Artistico “Ciardo Pellegrino” e dall’Accademia Belle Arti di Lecce (scultura, pittura, fotografia, decorazione)
Laboratorio di terracotta e pietra a cura di Fernando Perrone
Laboratorio di cesti in fascine, a cura di UNIVOC e Istituto Cechi
Laboratorio di cartapesta curato dai mastri-cartapestai di Lecce

COSTA: (Scuola della Musica)
“Rock Me” Laboratorio musicale a cura di TT Events con l’ausilio della band “BundaMove”
Workshop di tamburello a cura del musicista Claudio “Cavallo” Giagnotti leader dei Mascarimirì
Lezione di “Griko”, a cura di Rocco De Santis

MANIFATTURE KNOS
Workshop sull’arte del mosaico, a cura di Free Home University
Laboratorio di costruzione di reti da pesca a cura dell’Ass. MediterraneaMente e pescatori di Porto cesareo
16:30 Manifatture Knos: mostre d’arte e laboratori di cinema.
19:00 Cineporto di Lecce: proiezioni nell’ambito della rassegna “Reference” a cura di Assay.

TEATRO PAISIELLO
21:00 Teatro Paisiello: spettacolo teatrale “L’ultima cena di Alfredo Traps” a cura di Io ci provo.

BRINDISI
18:00 ExFadda (San Vito dei Normanni): festa popolare, laboratori e aperitivo XFood

Il programma è ricco ma in continuo work in progress anche per il carattere spontaneo incoraggiato dalla giornata.
Il giorno dell’EUtopia è anche open source: interagisci con la mappa del sito segnalando o proponendo un’iniziativa.
Partecipa in strada e sul web inviandoci le foto che raccontano il tuo personalissimo giorno dell’Eutopia su Facebook, Instagram e Twitter con gli hashtag #noisiamolecce2019 #giornoeutopia.

Ecco cosa puoi fare:
– Partecipa ai workshop: scrivi a [email protected]
– Organizza un evento in città e segnalacelo attraverso il form
– Fai parte del coro popolare nel video con Nandu Popu: appuntamento alle 12 del 6 Ottobre presso l’Anfiteatro Romano
– Diventa un volontario: scrivi a [email protected]
– Diffondi e racconta quella giornata sui tuoi social usando l’hashtag #giornodelleutopia #noisiamolecce2019

Nessuno si senta escluso, perché anche il più piccolo contributo può fare la differenza. Fa ciò che puoi, come puoi, ma all’aperto. Scendi in strada e partecipa.

Attentato Borsellino – Il bandolo della matassa

La strage di via D’Amelio fu un attentato di stampo terroristico-mafioso in cui il 19 luglio 1992, in via Mariano d’Amelio a Palermo, persero la vita il giudice antimafia Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e prima agente della Polizia di Stato a cadere in servizio, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina; l’unico sopravvissuto fu l’agente Antonino Vullo, risvegliatosi in ospedale dopo l’esplosione, in gravi condizioni.

Dopo l’attentato, l’agenda rossa che il giudice portava sempre con sé e dove era solito annotare le informazioni e le riflessioni personali sulle sue indagini ed i suoi incontri, non fu mai ritrovata.

Immagini relative a attentato borsellino
Immagini relative a attentato borsellino

SEGUICI
CLICCA SU: “MI PIACE”

Lecce, Città Capitale europea della cultura

Lecce 2019 – Città candidata Capitale europea della cultura


PIC-0961

Lecce, 5 dicembre 2014 – Il sindaco PAOLO PERRONE

SEGUICI

CLICCA SU: “MI PIACE”